prev next

Sono stati pubblicati i primi Bandi del Gal Tirreno Eolie. Nella nuova pagina dedicata è possibile scaricare il bando integrale e tutta la documentazione necessaria. Le informazioni utili sono sintetizzate nella relativa Video Scheda. Clicca qui

 

Il Gal Tirreno Eolie ha prorogato al 30/09/2020 la scadenza per la presentazione delle domande di sostegno per il bando con codice 44262  inerente la 19.2 - 6.4 .a e   per il bando con codice 44182  inerente la 19.2 - 6.4.c entrambi ambito 1. Alleghiamo le rispettive proroghe.


 

GAL

Il Gruppo di Azione Locale è uno strumento di programmazione che riunisce tutti i potenziali attori dello sviluppo (quali comuni, sindacati associazioni di imprenditori, imprese, ecc.) nella definizione di una politica “concertata". E’ composto da soggetti pubblici e privati allo scopo di favorire lo sviluppo locale di un'area rurale.

I GAL elaborano il Piano di Azione Locale (PAL) e gestiscono i contributi finanziari erogati dall'Unione Europea e dal Fondo Europeo Agricolo di Orientamento e di Garanzia.

Attraverso il progressivo consolidamento delle logiche programmatorie e decisionali partecipate e condivise previste dal LEADER, vengono favoriti percorsi ed atteggiamenti innovativi e, comunque, propulsori di effettivo cambiamento nell'ambito della sfera pubblica locale, del mondo imprenditoriale e della collettività, con conseguente emersione e valorizzazione di nuovi attori e nuove relazioni e l'affermazione di modelli locali di sviluppo orientati alla valorizzazione delle risorse e delle opportunità presenti nel territorio.

Il Programma di Sviluppo Rurale stabilisce le strategie, le priorità e gli obiettivi specifici da perseguire definendo in maniera piuttosto dettagliata anche gli strumenti, i soggetti, gli interventi e l'assetto operativo ed attuativo generale, nonché le principali modalità ed i percorsi esecutivi da attivare.

Il PSR Sicilia 2014-2020, approvato con Decisione CE C(2015)8403 del 24 novembre 2015, rappresenta lo strumento di finanziamento e attuazione del (FEASR) Fondo europeo agricolo di sviluppo rurale  dell’Isola.



EMERGENZA CORONA VIRUS

IL DOMANI È GIÁ INIZIATO 

Il Gal Tirreno Eolie ha aperto questa finestra per raccogliere, stimolare e metterete in rete idee sulle prospettive del dopo emergenza. Tra gli altri, l'intervento di Christian Del Bono, Presidente di Federalberghi Isole Minori della Sicilia e membro del Consiglio di Amministrazione del Gal Tirreno Eolie.


NEWS

Mercoledì 15 Luglio, dalle ore 16.30, lo staff tecnico del Gal Tirreno Eolie, realizzerà un webinar sul bando 6.4 a - Ambito 1 “Supporto alla diversificazione dell’attività agricola verso la creazione e sviluppo di attività extra-agricole”.

Questo è il link per partecipare: https://meet.google.com/iiy-gaye-vsx

Info: animazione@galtirrenoeolie.it;  tel 348 3703321


Il Distretto delle filiere e dei territori di Sicilia in rete - C.I.B.O. in Sicilia, presieduto da Angelo Barone , lancia il proprio sito come vetrina in rete dei progetti e delle comunicazioni che coinvolgeranno tutte le filiere e tutti i partner del Distretto.


L'Unione Europea comincia a muovere i primi passi intervenendo sui Fondi FESR e FEAMP per adattarli alla nuova emergenza.


Coronavirus, dalla Regione 100 milioni per l’assistenza alimentare. Toccherà alle amministrazioni cittadine elargire gli assegni destinati a garantire l’acquisto di beni di prima necessità. 

Pubblichiamo l’elenco con la quota assegnata ad ogni singolo Comune tra quelli che fanno parte del Gal Tirreno Eolie. (Fonte blogsicilia.it)


Dal 26 marzo si può fare domanda di accesso ai finanziamenti agevolati di #CuraItalia Incentivi, la misura gestita da Invitalia per sostenere la produzione e la fornitura di dispositivi medici e di dispositivi di protezione individuale (DPI) per il contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19. La dotazione finanziaria è di 50 milioni di euro. 

 

COMUNICATO

Emergenza Corona virus - Operatività del GAL Tirreno Eolie

Milazzo, 19.03.2020

Si porta a conoscenza degli operatori dei territori del GAL Tirreno Eolie che, a causa dell’emergenza sanitaria nazionale ed in ottemperanza al DPCM che vieta qualsiasi assembramento, è sospesa ogni attività di animazione del GAL (seminari informativi, meeting, incontri fra operatori interessati, ecc.).  È possibile contattare telefonicamente gli animatori del Gal ai seguenti recapiti telefonici: Mariateresa Carbone tel. 3498222242; Felice Oteri tel. 348.3703321.

Sarà cura di questo Ufficio dare notizia del ripristino delle normali attività.

La Direzione



Avviso manifetazione di interesse per “Progetti di promozione dell'export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale"


IN PRIMO PIANO

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI MANIFESTAZINE D’INTERRESSE


Il Direttore del Gal Tirreno Eolie Dott. Luigi Amato in visita al Gal Quattro Parchi Lecco e Brianza con il Coordinatore dei Gal della Lombardia Dott. Dante Spinelli.


Notificati il DDG n. 38 del 29 Gennaio 2020 e la Versione 2.0 del PAL , inerente l'approvazione della variante sostanziale.


Fondi europei: bandi 2020 per la promozione dei prodotti agricoli (22/01/2020)

Aperti fino a metà Aprile i nuovi bandi europei per la promozione dei prodotti agroalimentari nel mercato interno e nei paesi terzi. A disposizione 181,4 milioni di euro.

Chi può partecipare ai bandi 2020

I bandi sono rivolti ad un'ampia gamma di organismi, come organizzazioni professionali o interprofessionali, organizzazioni di produttori o associazioni di organizzazioni di produttori, organismi del settore agroalimentare che hanno sede negli Stati membri dell'UE.

Per i progetti semplici le proposte possono essere presentate da una o più organizzazioni, tutte provenienti dal medesimo Stato membro dell’UE.

Per i progetti multipli, invece, le proposte sono presentate da:

•             almeno due organizzazioni di cui alle lettere a), c) o d) dell’articolo 7, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 1144/2014, provenienti da almeno due Stati membri; oppure

•             una o più organizzazioni dell’Unione di cui alla lettera b) dell’articolo 7, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 1144/2014.

 

Cosa finanziano i bandi UE

I bandi finanziano diverse azioni di informazione e di promozione, dalla pubblicità all'organizzazione di eventi stampa, con riferimento ad una serie di tematiche previste dal programma di lavoro 2020 per la promozione dei prodotti agroalimentari:

Programmi semplici

•             Tema 1 - Programmi di informazione e di promozione destinati a rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione quali definiti all’articolo 5, paragrafo 4, lettere a), b) e c), del regolamento (UE) n. 1144/2014

•             Tema 2 - Programmi di informazione e di promozione destinati a mettere in evidenza le specificità dei metodi di produzione agricola nell’Unione e le caratteristiche dei prodotti agroalimentari europei e dei regimi di qualità di cui all’articolo 5, paragrafo 4, lettera d), del regolamento (UE) n. 1144/2014

•             Tema 3 - Azioni di informazione e di promozione destinate a uno o più dei seguenti paesi: Cina (compresi Hong Kong e Macao), Giappone, Corea del Sud, Taiwan, regione del sud-est asiatico o Asia meridionale

•             Tema 4 - Programmi di informazione e di promozione destinati a uno o più dei seguenti paesi: Canada, Stati Uniti o Messico

•             Tema 5 - Programmi di informazione e di promozione destinati ad altre zone geografiche

•             Tema 6 - Programmi di informazione e di promozione destinati a qualsiasi paese terzo sulle carni bovine come definite all’allegato I, parte XV, del regolamento (UE) n. 1308/2013.

Programmi multipli

•             Tema A - Programmi di informazione e di promozione destinati a rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione; oppure Programmi di informazione e di promozione destinati a mettere in evidenza le specificità dei metodi di produzione agricola nell’Unione e le caratteristiche dei relativi prodotti agroalimentari nonché dei regimi di qualità

•             Tema B - Programmi di informazione e di promozione che mirano ad aumentare il consumo di frutta e verdura fresca nel mercato interno nel contesto di abitudini alimentari corrette ed equilibrate

•             Tema C - Programmi di informazione e di promozione destinati a qualsiasi paese terzo.

Le domande devono essere presentate entro il 15 aprile 2020, ore 17:00 CET.


Distretto delle filiere e dei territori della Sicilia in rete

 

Il Gal Tirreno Eolie fa parte del “Distretto delle filiere e dei territori della Sicilia in rete” che in questi giorni è stato riconosciuto dalla Regione Siciliana quale Distretto del cibo e quindi verrà iscritto nel registro dei Distretti nazionali. È un importante riconoscimento del lavoro svolto e della capacità aggregativa delle filiere produttive in Sicilia. Adesso bisogna lavorare per ideare e sviluppare progetti per la valorizzazione dei prodotti agricoli delle nostre aziende e cominciare a discutere i nuovi indirizzi della PAC per la Programmazione Europea 2020 -2027.

Pubblichiamo le considerazioni del Presidente del Distretto verso i propri partner e le indicazioni per iniziare un percorso di progettazione e programmazione di interventi di sviluppo per le aziende dei territori del Distretto.

Siamo all’inizio di un nuvo cammino in cui il Gal Tirreno Eolie potrà dare un significativo contributo e   risposte alle esigenze del territorio.

La Direzione



Capperi delle Eolie Dop, decreto pubblicato in Gazzetta: a Marzo 2020 sarà realtà

Ci siamo. Novanta giorni, tre mesi, perché la Dop Capperi delle Eolie sia registrata e diventi ufficiale su tutto il territorio europeo.

spaghetti-al-pesto-di-capperi-e-olive-870x380jpg

Ieri la pubblicazione nella Gazzetta Europea, come ha fatto sapere Luigi Polizzi, dirigente del Ministero delle Politiche Agricole. Ora i 27 stati membri avranno solo quest'arco di tempo per proporre le loro opposizioni. Un'ipotesi remota, ma plausibile. Quindi serve pazienza e incrociare le dita. Se tutto filerà liscio, a marzo 2020 sarà ufficiale la Dop Capperi delle Eolie. Non sarà la trecentesima dop italiana, perché le "concorrenti" Mozzarella Gioia del Colle Dop e Provola dei Nebrodi sono più avanti nelle pratiche burocratiche e, quasi sicuramente, saranno ufficializzate prima di quella dei capperi siciliani. È una meravigliosa opportunità per tutto l'arcipelago delle Eolie - ha detto Nino Caravaglio, uno dei produttori dei capperi di Salina - Una Dop che consentirà di unire tutti i nostri territori e iniziare un rilancio della coltivazione dei capperi, cercando anche di creare incentivi per i giovani che vogliono entrare in agricoltura e che qui hanno davvero pochissime possibilità".

La Dop, dunque, fra quattro mesi circa sarà realtà. Il consorzio sarà composto da una sessantina di aziende delle isole. E il disciplinare consentirà di coltivare capperi in tutte le sette isole dell'arcipelago delle Eolie. Le più vocate sono sempre Salina e Lipari, ma si ottengono buoni prodotti anche ad Alicudi e Stromboli. L'identità delle isole sarà sempre mantenuta in etichetta, perché i produttori, o chi venderà i capperi, potranno inserire in etichetta l'isola di origine dei capperi stessi. Una Dop, dunque, che intende unire le sette isolette del Tirreno un po' come aveva fatto la Doc Malvasia delle Lipari che all'inizio era stata vista come uno "scippo" dell'isola di Lipari a Salina, ma che invece ha contribuito a diffondere questo prodotto nel mondo grazie all'antico nome dell'arcipelago messinese. Oggi la produzione di capperi si attesta sulle 600/700 tonnellate all'anno. Circa la metà dei capperi delle Eolie, in questo momento, provengono da Salina. Un chilo di capperi viene venduto ad un prezzo medio di 15 euro al chilo. La Dop, però, ha l'obiettivo di far aumentare questa produzione, visto che il mercato ha una domanda che non riesce a soddisfare tutti gli anni. Il disciplinare prevede anche la possibilità di produrre capperi e di venderli a chi li può commercializzare. Il ruolo che nel mondo del vino viene definito del "conferitore". Si potrà, inoltre, prevedere una linea "non dop". Ma non sembra una scelta logica. La certificazione dei capperi e quindi i relativi controlli sul rispetto del disciplinare, saranno affidati all'Istituto Zooprofilattico di Palermo.

G.V.

on 28 November 2019. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Scenari


Lipari 23 Luglio 2019

Il Consiglio di Amministrazione del GAL Tirreno Eolie presieduto dal Sindaco del Comune di Lipari Marco Giorgianni nella seduta del 22 luglio 2019 ha approvato diverse iniziative di notevole importanza per il ruolo di agente dello Sviluppo economico dei territori da parte del GAL

In particolare si segnalano :

L’iniziativa proposta dalla Direzione del GAL, di candidare il GAL Tirreno Eolie quale referente unico per avviare le procedure del riconoscimento dell’Area di crisi complessa di Milazzo. I Sindaci presenti all’interno del Consiglio di Amministrazione che hanno condiviso l’iniziativa ritengono di dovere incontrare tutti gli altri sindaci del comprensorio per definire le procedure e il coinvolgimento dei rispettivi Consigli Comunali. Si tratta di una opportunità che la normativa e il Ministero dello Sviluppo Economico offrono al territorio in cui insistono oggi gli opifici chimico industriali. Sono fondi nazionali e comunitari per la riconversione e ristrutturazione per la ripresa di uno sviluppo economico  sostenibile.

Il Consiglio ritiene che l’idea rilancia il ruolo del GAL che con la sua struttura professionale e con gli Uffici di Milazzo e Lipari può fornire un importante contributo alle dinamiche di sviluppo dell’area del Milazzese e delle Eolie.

 

La partecipazione al partenariato per il riconoscimento del “Distretto delle Filiere e dei territori della Sicilia in rete” di cui all’Avviso pubblico prot.1885 del 19.04.2019.

Si tratta di una compagine che racchiude 16 GAL , 5 GAC e le più importanti filiere strutturate delle produzioni agroalimentari della Sicilia (cerealicola, olivicola, frutta secca, officinali, orticola, agrumicola, ittica). La partecipazione ha registrato anche la presenza della Federalbeghi Eolie e della ditta Caravaglio vini.  Nasce così una nuova realtà che lavorerà per la valorizzazione dei prodotti e dei correlati sotto il brand made in Sicilia.


Nella stessa seduta il GAL ha ratificato adempimenti amministrativi della Presidenza fra i quali si segnala il programma di animazione territoriale che nel mese di Settembre vedrà la realizzazione di numerosi eventi di presentazione delle attività del GAL e dei bandi di prossima adozione; nonché la ratifica della costituzione della Associazione della Rete Rurale dei GAL .


Il GAL TIRRENO EOLIE partecipa alla presentazione del progetto per il riconoscimento del Distretto del Cibo di Sicilia. 

Il Gal Tirreno-Eolie aderisce alla costituzione del Distretto del Cibo di Sicilia denominato “DISTRETTO DELLE FILIERE E DEI TERRITORI DI SICILIA IN RETE”, e all’adozione il relativo “Accordo di Distretto del Cibo di Sicilia”, ai sensi dell’Avviso di cui al Decreto dell’Assessore Regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea n. 12/GAB del 4.2.2019 e Bando pubblico.

Il partenariato è composto dalle più importanti filiere agroalimentari strutturate presenti nel territorio della Sicilia (ittica, agrumicola, arancia rosa, frutta secca, carni) oltre a filiere non strutturate e a singole imprese ed Enti. 

L’obiettivo – reso imprescindibile dalla dimensione globale assunta dalla competizione interna e internazionale - è quello di costruire un Macro Distretto del Cibo siciliano che possa consentire l’attuazione di strategie comuni di promozione dell’intero patrimonio agroalimentare siciliano, in stretta connessione con la valorizzazione delle risorse turistiche collegate ai territori di produzione.


AVVISI

Indagine esplorativa di mercato per la fornitura di un condizionatore e relativo montaggio per la sede di Liparie del Gal TirrenoEolie.  (Scadenza 30/01/2020)


INDAGINE ESPLORATIVA DI MERCATO

(pubblicato il 31/07/2019)

 
 
 

UA-78118605-1
Close

Questo sito utlizza cookie. Può leggere come li usiamo nella nostra Privacy Policy.